COVID-19 VADEMECUM
per tassisti e clienti

Nuova regolamentazione aggiornata al 23 marzo 2020

Il tassista ha l’obbligo di indossare mascherina, guanti sterili e sanificare il veicolo con prodotti igienizzanti adeguati.
Ha la facoltà di accettare qualsiasi tipo di corsa ed è privo di qualsivoglia responsabilità in caso di controlli che non vadano a buon fine
e che prevedono il rientro del cliente a bordo.
Il tassista non ha bisogno di alcuna autocertificazione, in quanto sta regolarmente svolgendo il proprio lavoro.

SOLO POSTI SUL RETRO

Sui veicoli taxi il posto del passeggero vicino al conducente va lasciato libero.

MASCHERINE PER I CLIENTI

Al cliente non munito di mascherina ne verrà fornita una dal tassista.

NON PIÙ DI DUE PASSEGGERI

Sui sedili posteriori, al fine di rispettare le distanze di sicurezza, non potranno essere trasportati più di due passeggeri.

Il tassista può caricare non più di due persone per volta nei taxi 4 posti e 3 nei taxi con posti superiori a 4. In mancanza di questi, qualora ci siano più di 3 persone da caricare, occorrerà mandare due taxi. É quindi ad oggi compito dell’operatore chiedere al cliente, al momento della chiamata, il numero di persone che devono salire sul mezzo. In caso di richieste fatte tramite ITTAXI, smsTaxi, Taxi WEBI e sistemi automatici sulle quali la centrale non ha diretto controllo, sarà compito del tassista informare i clienti delle attuali disposizioni.

TRATTE FUORI DAL TERRITORIO COMUNALE

Le corse fuori città sono consentite solamente per motivi di lavoro, oppure motivi di assoluta urgenza, ovvero di salute.
Qualora giungessero richieste per corse fuori Comune, se durante il tragitto il tassista dovesse incontrare un posto di blocco e dovesse essere costretto a tornare indietro, il cliente sarà tenuto a pagare l’intero importo presente sul tassametro a fine corsa.

Il cliente dovrà inoltre presentare un’autocertificazione eccezionale per i casi elencati sopra, oppure provare la validità dello spostamento (le autocertificazioni possono essere fornite anche dalle forze dell’ordine che effettuano il posto di blocco).

PERSONALE SANITARIO OSPITE DI ALBERGHI

Il personale sanitario ospitato in questi giorni presso gli alberghi di Reggio Emilia, verrà trasportato in ospedale gratuitamente.